mercoledì 7 novembre 2012

Buon lavoro, Obama.

Una speranza che parte davvero anche da lontano.
2012
2008-Dori (Burkina Faso)

.

mercoledì 17 ottobre 2012

Nelle foreste siberiane (e nei miei sogni)

Sto leggendo il libro di Sylvain Tesson , "Nelle foreste siberiane".

Un piccolo estratto da una delle pagine iniziali: " La vita nei boschi offre un terreno ideale per la riconciliazione tra gli elementi più arcaici e quelli più avveniristici. Sotto gli alberi scorre una vita immutabile a stretto contatto con l'humus. Si riscopre la verità del chiaro di luna, ci si adatta alla legge della foresta senza rinunciare ai vantaggi della modernità. Nella mia capanna l'antichità si sposa col progresso. Prima di partire ho prelevato dal grande magazzino della civiltà alcuni prodotti indispensabili alla felicità: libri, sigari, vodka; ora mi accingo a godermeli nel duro ambiente del bosco. Ho talmente assimilato l'intuizione di Reclus che ho dotato la capanna di pannelli solari. Servono ad alimentare un piccolo computer. Il silicio dei miei microchip si nutre di fotoni. Ascolto Shubert guardando la neve, leggo Marco Aurelio dopo aver spaccato la legna, fumo un Avana per festeggiare la pesca serale. Eliseée sarebbe soddisfatto."



.

martedì 9 ottobre 2012

Dal bosco al piatto





Raccolti nei boschi di Castagneto Carducci (LI) e subito utilizzati per un' insalata di cocchi e come condimento di porcini per tagliatelle.
.

mercoledì 1 agosto 2012

venerdì 25 maggio 2012

Auguri

 Sono 71, e come si dice, "portati benissimo": ancora auguri mr. Robert Allen Zimmerman
.

mercoledì 25 aprile 2012

25 aprile 2012

Oggi si festeggia la Liberazione dal nazifascismo: mio padre avrebbe partecipato senz'altro al corteo e alla festa, anch'io lo farò, come sempre.

Ho trovato emozionanti queste immagini di Danilo De Marco: uomini e donne della Resistenza in Europa.
Consiglio di leggere anche questi Post Resistenti di Schegge di Liberazione.
.

giovedì 29 marzo 2012

Pescatori

Stamani ho comprato del pesce appena pescato a Marina di Donoratico (LI): grazie ai due pescatori che gettano ancora le loro reti, quando ne hanno voglia e quando il mare è pronto.








venerdì 10 febbraio 2012

venerdì 3 febbraio 2012

Un po' di neve anche a Castagneto Carducci

Castagneto Carducci dalla strada dell'Accattapane

Le colline innevate dalla strada dell'Accattapane

Castagneto Carducci dal Bambolo

                                                                                           
Piastraia

sabato 14 gennaio 2012

Rumors #1

A proposito di rumors

Da Il Tirreno del 14/1/2012, edizione di Cecina


Un albergo di lusso nella torre di Ugolino
Accordo fra Comune e privati: l’area, adibita a museo, sarà pubblica. Ma il conte Gaddo non è d’accordo: «Spreco di soldi e energie»

di Divina Vitale.

CASTAGNETO.La decantata torre di Ugolino potrà divenire location d'investimento privilegiato da parte della società privata che gestisce le proprietà dei della Gherardesca. Il tutto in collaborazione col Comune di Castagneto. L'idea, c’è un progetto preventivo e presentato dalla proprietà all'amministrazione comunale, è di dar vita ad una struttura turistico ricettiva, proprio lassù, ai piedi di un monumento non solo storico ma di universale gloria poetica. Una struttura in grado di ospitare turisti con tanto di zona benessere e parcheggio interrato che si va ad aggiungere al recupero dell'esistente (ristorante e camere La Torre, in disuso da anni) con una bella aggiunta in mq, gentilmente concessa proprio dal comune. Che, in cambio, chiede agli storici conquistatori, la Torre stessa. Un lasciapassare che consentirà al comune di aprire le porte al pubblico della cruenta stanza di Ugolino e forgiarsi così di un vero e proprio titolo museale. "Uno spreco di energia inutile - chiosa il conte Gaddo della Gherardesca - visto che si tratta di un investimento da oltre sei milioni di euro in un momento in cui proprio i soldi non si sa dove andarli a pescare. Una decisione societaria di cui io detengo una minima parte ma verso la quale non nego il mio dissenso nei confronti dell'operazione. Dall'altra parte il Comune spinge da tempo per rendere fruibile al pubblico la ricchezza culturale della Torre. In effetti come operazione, l'apertura della torre appunto, è socialmente interessante. Le perplessità però sull'attuazione del progetto turistico sono parecchie credo che difficilmente si vedrà la fine dei lavori”. "Non è ancora ufficiale - dice il sindaco Fabio Tinti -". Intanto, però, arrivano i primi brusii della gente. "Abbiamo incontrato la proprietà - aggiunge Tinti -. Quello che ci interessa da sempre è rendere fruibile il parco archeologico ai turisti e per quanto riguarda la struttura dall'esistente concederemo un ampliamento di 1000mq da gestire nel massimo rispetto dell'alta zona di pregio ambientalistico e storico che andranno a trattare. Questa scelta anche per dare uno scopo agli scavi archeologi da anni in essere è chiaramente un investimento produttivo importante".
.

mercoledì 11 gennaio 2012